Botswana si candida a diventare una meta preferita per il turismo d’elite

Il Paese dell’Africa sub sahariana, Botswana,  in questi ultimi anni è stato al centro dell’attenzione di grandi organizzazioni turistiche che hanno investito parecchio sulle potenzialità turistiche del Botswana, a partire dall’Hilton che ha acquisito un resort nella capitale, Gaborone, e a seguire nomi del turismo internazionale, Valtur, Il Diamante, Viaggi del Delfino, hanno incluso nelle loro offerte viaggi Botswana. Messiah Matolela, marketing officer dell’Ente per il turismo del Paese africano, spiega che il suo Paese ha intrapreso una politica di tutela e valorizzazione territoriale e di distribuzione dei flussi in modo da rendere maggiormente uniforme la ricaduta economica del turismo. Sostiene, inoltre, che Botswana è sicura, cosa da non sottovalutare affatto in questi momenti. La promozione dell’Ente si concentra su sette siti, tra cui il Chobe National Park e il delta del fiume Okawango. Dunque, campi tendati e Lodge da 5 stelle attendono un turismo d’elite in cui escursioni nella natura e safari costituiscono le maggiori attività.