Una pista d’asfalto che tiene in scacco i cieli d’Europa

Gibilterra, una stretta striscia che divide l’Europa dall’Africa e allunga i percorsi aerei. Il problema è che Gibilterra è territorio inglese inserito in territorio spagnolo. La diatriba tra i due Paesi è datata ma la conseguenza è che i voli sono costretti ad allungare i percorsi, di circa 19 minuti, che in termini aeronautici sono tantissimi, sommati per tutti i voli, costituiscono ore di volo in più, consumo di carburante, maggiore inquinamento. La pista di Gibilterra è unica nel suo genere: non esiste un’altra pista di atterraggio o decollo al mondo che sia attraversata dal comune traffico veicolare e pedonale. Qui, a Gibilterra, c’è un semaforo che blocca il traffico di auto, camion, pedoni quando un aereo deve atterrare o decollare, come fosse un passaggio a livello ferroviario. Sembra impossibile che due civilissimi Paesi come lo sono Inghilterra e Spagna non riescano a trovare un accordo su una piccola striscia d’asfalto. Sono 19 minuti di volo in più per ogni volo, basterebbero pochi minuti per stringersi la mano.
 

Altri articoli che potrebbero interessarti