Gli italiani si dirigono di più verso l’Asia, calo del turismo in Tunisia, Egitto e Turchia

La situazione congiunturale non è stata favorevole al turismo, in questi ultimi anni ma il colpo più forte è stato dato dalla situazione geo politica internazionale. I dati sono drammaticamente chiari: riguardo il turismo italiano all’estero, la Tunisia ha visto ridursi del 79,4% la presenza italiana, il 3,8% l’Egitto e il 15,4% la Turchia. Anche la Grecia ha dovuto registrare un calo di presenza italiana. Chi, invece ha tratto vantaggio, a livello Europeo, è stata la Spagna (+6,9%) e la Francia (+12,1%) soprattutto in Costa Azzurra e altre località, in calo, invece la presenza su Parigi. Sul lungo raggio, invece, gli italiani hanno privilegiato l’Asia, con boom di presenza nelle località di mare della Thailandia e in Giappone. In questo quadro complesso, gli operatori sono alla ricerca di soluzioni alternative valide e sicure da poter proporre al turismo di casa nostra. Impareremo a conoscere nuove mete, quindi e la cosa potrebbe essere anche vantaggiosa, trattandosi di località turisticamente poco considerate finora e di conseguenza anche a costi minori.