I laghi rosa, un fenomeno ancora non spiegato dalla scienza ma una bellezza incomparabile da ammirare dai turisti

I laghi rosa sono fenomeni naturali così rari da essere stata messa in dubbio la loro stessa esistenza. Ne esistono alcuni sul globo terrestre, sparsi nei vari continenti ma il più bello, quello con la colorazione rosa più marcata si trova in Australia. Venne scoperto nel 1802 da Matthew Flinders nel corso della scalata della montagna poi denominata Flinders Peak, il quale, raggiunta la vetta che dominava il paesaggio si accorse di quella estesa macchia luccicante di un bel rosa acceso in mezzo alla vegetazione. La posizione lo localizza nell’Australia occidentale, nei pressi dell’isola Middle Island, la principale isola dell’arcipelago Recherche, allargo di Esperance. Sono pochi i turisti che vi si recano anche perché pochi ne conoscono l’esistenza. Si tratta di un lago rosa lungo circa 600 metri, circondato da sabbia e dalla vegetazione costituita da boschi di eucalipti. Gli scienziati non hanno ancora determinato cosa conferisce il colore rosa alle sue acque ma vederlo è un vero spettacolo, sembra di essere su un altro pianeta. Altri laghi rosa si possono ammirare in Spagna, in Senegal alle saline di San Francisco e in Canada. Anche in Italia se ne trova uno, nei pressi di Cervia, anche se il rosa del lago di casa nostra è molto tenue, tanto da essere apprezzato solo attraverso alcuni riflessi. Il Lago rosa Hillier, questo il nome del lago Australiano, si può considerare il più bello del mondo nel suo genere.